AutoCodice della strada

Bimbi a bordo, normativa seggiolini auto

Cosa dice la normativa italiana riguardo seggiolini, riduttori, ecc. Come è possibile far viaggiare in piena sicurezza e nel rispetto della legge i passeggeri più piccoli sulla nostra auto?

In Italia i bambini fino a 150 cm di altezza devono viaggiare su un seggiolino omologato, il modello varia in base al loro peso e alla loro età.

L’articolo 172 del Codice della Strada prevede l’obbligo dell’uso del seggiolino, che deve essere omologato e come si legge nel testo “adeguato al peso del bambino”.

Seggiolini e riduttori, i diversi modelli

Esistono diversi modelli di seggiolino, che come detto sono omologati in base all’altezza, al peso e all’età del bambino. Fino ai 9 kg di peso e 15 mesi di età, c’è l’obbligo di trasporto in senso contrario di marcia.

Per quanto riguarda i rialzini o riduttori, detti anche booster, dal 2017 i produttori sono tenuti a realizzare solo modelli con schienale, indicati per bambini fino a 125 centimetri di altezza. Si possono ancora vendere i modelli precedenti, fino ad esaurimento scorte, ma naturalmente se si effettua un acquisto è bene dotarsi di un booster che rispetti le norme più recenti e stringenti.

Per verificare l’omologazione di seggiolini e rialzini fate sempre riferimento a quanto riportato sulle etichette del prodotto. La dicitura: UN ECE R44, UN ECE R129 e successive modifiche vanno bene. Le diciture UN ECE R44 01 e UN ECE R44 02, sono invece conformi a norme ormai superate.

Norme sui sensori anti-abbandono

Nel 2018 è stato approvato l’obbligo, che scatterà a partire dal mese di luglio 2019, di installare sui seggiolini dispositivi di allarme per prevenire l’abbandono in auto nei bambini di età inferiore ai quattro anni.

I sensori presenti nei seggiolini dialogheranno con lo smartphone e invieranno un allarme sonoro e/o un messaggio se si lascia inavvertitamente il bambino in auto.

Nella legge di Bilancio 2019 sono stati previsti degli incentivi per le famiglie che si doteranno di seggiolini omologati e dotati di sentori anti abbandono. Per l’anno in corso è stato stanziato un milione di euro e la stessa cifra verrà confermata per il 2020. Il bonus si connota come un incentivo fiscale.

Suggerimenti per il trasporto dei bambini in auto

Non basta acquistare e montare il seggiolino omologato più adatto a età, peso ed altezza del bambino che andremo a trasportare, sarà sempre necessario leggere con attenzione le istruzioni del seggiolino e approfondirne le caratteristiche.

Il seggiolino andrà sempre utilizzato, anche per brevi percorsi cittadini. Andrà sempre fissato in modo adeguato. Infine, se viene montato nel sedile anteriore bisognerà ricordarsi di disattivare l’airbag corrispondente.

Normativa seggiolini auto: le sanzioni

Chi non rispetta le norme sul trasporto dei bambini e non si dota quindi di un seggiolino omologato, rischia multe tra gli 80 ai 323 euro e la decurtazione di 5 punti sulla patente. In caso di recidiva avvenuta nell’arco di due anni, ci sarà la sospensione della patente per un periodo compreso tra 15 giorni e 2 mesi.

Naturalmente non ci si deve dotare di un seggiolino per evitare le sanzioni, ma per tutelare al meglio sicurezza e salute dei nostri figli. È dovere di ogni genitore e più in generale di tutti gli adulti assicurarsi che viaggino in auto sempre nella massima sicurezza e confort.

Tags

Articoli simili

Back to top button