Assicurazione per autocarri: Tutto quello che devi sapere

Assicurazione per autocarri: Tutto quello che devi sapere 1L’assicurazione autocarri è un argomento importante da trattare per viaggiare sicuri, anche perché ha alcune caratteristiche che fanno differire questo contratto assicurativo da quello classico che viene stipulato per le automobili.

Il primo aspetto da sottolineare è che l’assicurazione per autocarri non dipende dalla cilindrata del veicolo, come avviene invece nel caso delle assicurazioni per le autovetture, ma dipende dalla massa dello stesso. E’ dunque importante conoscere la suddivisione cui possono andare incontro gli autocarri in base alla massa, che prevede gli autocarri leggeri, quelli medi, quelli medio – pesanti ed infine quelli pesanti.

Per poter stipulare una assicurazione autocarro bisogna fare attenzione che il proprio veicolo sia davvero classificato come tale. Per rientrare in questa definizione non deve possedere una appendice, perché in questo caso il veicolo rientrerebbe nella categoria degli autoarticolati e dovrebbe essere stipulata una polizza assicurativa differente.

Capita la classificazione degli autocarri e come fare per definire questo tipo di veicolo, non resta che scoprire alcuni semplici consigli per ottenere il massimo dalla propria assicurazione autocarri, facendo attenzione a scegliere la soluzione migliore per le proprie esigenze.

Abbiamo già detto che il primo elemento da valutare è la massa del veicolo. A parte l’RC di base, però, bisogna anche prendere in considerazione la possibilità di aggiungere alla propria polizza assicurativa alcune assicurazioni aggiuntive, che possano rendere l’esperienza di guida più sicura.

Consigliamo ad esempio di includere l’assicurazione per il conducente nel caso in cui l’autocarro sia guidato da uno o da più dipendenti dell’azienda. Si tratta di un’assicurazione aggiuntiva importante, che può evitare davvero molti problemi.

Un altro aspetto da valutare è la franchigia. Molte compagnie assicurative consentono di variare questo valore, per ottenere una riduzione del premio assicurativo, a patto però che l’assicurato si impegni a pagare di tasca propria nel caso di danno che si attesta al di sotto di una prefissata soglia economica.

Non bisogna dimenticare poi che è possibile aggiungere alla propria assicurazione autocarri anche l’opzione per ricevere gratuitamente il soccorso stradale in caso di problemi. Questa opzione è disponibile anche per le assicurazioni auto, ma riteniamo che nel caso degli autocarri risulti ancora più utile averla aggiunta al proprio contratto.

Le compagnie assicurative consentono poi di scegliere fra diverse tipologie di assicurazione, a seconda delle proprie esigenze. Si può scegliere, ad esempio, di sottoscrivere una assicurazione chilometrica, il cui premio aumenta all’aumentare dei chilometri che vengono percorsi, oppure una assicurazione a tempo, quella classica a cui siamo abituati e che copre il veicolo per un determinato periodo di tempo, senza limite di chilometri percorsi.

Infine per essere coperti sotto ogni punto di vista, è possibile anche optare per una assicurazione kasko, una polizza assicurativa che si impegna di fatto a pagare i danni di ogni genere, anche se inevitabilmente bisogna essere pronti a sborsare un premio assicurativo maggiore.