Auto

Incentivi 2019: come risparmiare se acquisti un’auto elettrica

Continua l'erogazione degli Ecobonus per favorire l'acquisto di macchine ibride o elettriche.

Il successo è stato grande, così grande da spingere il Governo a investire ancora nel programma legato agli Ecobonus. Si vuole quindi sostenere e favorire l’acquisto di un’auto elettrica, o almeno ibrida, che è il vero simbolo del futuro. In base a quanto è stato confermato nelle ultime settimane, l’incentivo non è solo per l’acquisto di nuovi veicoli. Saranno previsti anche bonus per sviluppare in modo preciso e puntuale la rete con le colonnine di ricarica. Considerando anche il fatto che attualmente il numero di queste fonti è davvero bassissimo sul territorio italiano.

A confermare la notizia è stato Stefano Patuanelli, che a partire dal 5 settembre 2019 è diventato il Ministro per lo Sviluppo Economico del Conte Bis. L’obiettivo italiano è quello di aumentare la diffusione dei mezzi che funzionano, parzialmente o totalmente, a trazione elettrica.

Nuove trend per la vendita delle elettriche

Investire di nuovo sugli Ecobonus è una scelta dettata dal buon trend registrato durante il 2019. Secondo i dati, rispetto al 2018, la vendita di questa specifica tipologia di automobili è raddoppiata, anche se restano una nicchia di mercato piccola. Il motivo è in parte legato alla  carenza di modelli. Gli incentivi statali hanno portato alla crescita vertiginosa delle percentuali, che si assestano al 156% di vendite in più rispetto al mese di settembre del 2018. In totale sono 1253 le macchine che sono state immatricolate.

E su questa onda è opportuno lanciare iniziative mirate, come quella della regione Lombardia, che ha pensato a un maxi incentivo chiamato “Rinnova Autovetture”. Prevede ben 8.000 euro per chiunque decida di comprare un’auto elettrica. Ma in che modo si può partecipare al bando? E’ opportuno sostituire un veicolo benzina, che sia al massimo un Euro 2, o un diesel, che sia al massimo un Euro 5.

L’auto deve essere rottamata o esportata all’estero, per poter poi mettere mano sull’incentivo, che è destinato al proprietario che sceglierà di investire in una 4 ruote ecologica. L’iniziativa prende il via il 15 ottobre 2019, dalle 10 di mattina, e si potrà partecipare attraverso il portale della Regione Lombardia. La scadenza è prevista per il 2020, sempre nel mese di settembre. I fondi vanno a esaurimento, per un totale di 5 milioni di euro. Ricorda che gli incentivi sono cumulabili con i bonus fino a 6.000 euro per rottamazione di una macchina vecchia.

Così un’auto elettrica viene a costare meno di 7 mila euro

Le versioni elettriche più economiche, come quelle prodotte dalla Renault e dalla Volkwagen, potranno quindi essere acquistate a un prezzo che è inferiore ai 7 mila euro. Ovviamente solo se viene sfruttato il bonus di cui abbiamo parlato fino a ora. E lo sconto è molto interessante anche se pensiamo ai top di gamma.

Prendiamo la Golf elettrica, il cui prezzo di vendita va oltre i 32 mila euro. Utilizzando e abbinando gli incentivi che sono stati pensati, può essere comprata a un prezzo che va al di sotto dei 15 mila euro. La Regione Lombardia però ha pensato in grande e con il bando aperto il 15 ottobre non pensa solo alle elettriche, ma alle ibride.

Ad aver proposto iniziative simili sono state anche altre realtà italiane, come il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, Trento e Bolzano.

Tags

Articoli simili

Back to top button