News

Cosa sono i seggiolini anti-abbandono per bambini?

Parliamo di queste tipologie di dispositivi che da diversi mesi si possono trovare in commercio.

Sono passati diversi mesi da quando sono stati introdotti i seggiolini anti-abbandono per bambini. Il prodotto potrebbe apparire alquanto strano, ma vuole prevenire alcuni tragici fatti di cronaca che conosciamo bene tutti. Sono un dispositivo che viene proposto per tutti quei genitori o adulti che si trovano a trasportare a bordo della propria auto un bambino di età inferiore ai 4 anni.

E’ una nuova iniziativa pensata per aumentare il livello di sicurezza non solo sulle strade e a bordo della proprio auto, ma anche per preservare i più piccoli. La disposizione è stata data un anno fa, ma è certo che entro il primo marzo 2020 dovranno essere obbligatori su tutte le auto. Di seguito scopriremo come funziona questo dispositivo e in che modo potrà tutelare oltre due milioni di bambini.

Le caratteristiche dei seggiolini anti-abbandono

Le diverse aziende produttrici di seggiolini da tempo si sono dovute adeguare alla nuova normativa, che prevede l’installazione di sistemi di avviso e sicurezza. Vi è infatti un allarme che dovrà segnalare la presenza del bimbo a bordo, utilizzando segnali acustici e visivi. Questi dovranno essere percepiti anche all’esterno del mezzo! Ogni prodotto può essere pensato in modo diverso, andando a integrarsi al seggiolino, oppure presentando un dispositivo indipendente.

Il decreto richiedeva un meccanismo di allarme con elementi connessi per informare gli adulti del rischio che corrono, e fare in modo che nessun piccolo sia abbandonato in auto. E’ bene sapere che ci non si adeguerà a questo tipo di obbligo rischierà grosso. Le sanzioni infatti sono nette:

  • Si va da 81 a 326 €;
  • Decurtazione di 5 punti sulla patente.

Tale punizione sarà applicata a tutte quelle persone che continueranno a trasportare un bambino inferiore ai 4 anni senza un seggiolino anti-abbandono.

Il funzionamento

Se prendiamo un modello universale di seggiolino si nota che è pensato con un semplice sensore di peso che deve essere sistemato sotto il bimbo. Verrà poi collegato all’auto attraverso il Bluetooth o con l’uso del cavo, da inserire nell’accendisigari. Anche se è chiaro che ogni modello avrà poi le sue caratteristiche e peculiarità, possiamo gire che di norma il dispositivo emette un suono quando la vettura si ferma. In questo modo si potrà sapere che il bambino non è stato rimosso dalla sua seduta.

Resta sicuramente più interessanti, ma per ora ancora poco presenti, i sistemi di sicurezza integrati nei seggiolini, anche se l’innovazione tecnologica farà il suo corso. E’ quindi solo questione di tempo! Sicuramente sono mezzi più pratici che hanno però anche una durata più limitata, poiché la batteria risentirà dell’utilizzo prolungato di questo seggiolino.

Caro seggiolino a prova di bebè, ma quanto ci costi?

Sul mercato ormai troviamo davvero di tutto, con prodotti che sono adatti a chiunque, dalle fasce extra lusso a quelle economiche. Diciamo che un buon articolo di questa categoria ha un costo medio di 50 – 100€, considerando delle caratteristiche standard. Decisamente meno rispetto alla multa che ognuno rischia di dover pagare qualora non sia idoneo all norme vigenti.

C’è anche da dire che la stessa legge di bilancio 2019 prevede dei bonus per favorire l’acquisto di questo prodotto, pari a un milione di euro fino al 2020. Si attendono però maggiori informazioni e dettagli per capire come richiedere e sfruttare questi incentivi.

Tags

Articoli simili

Back to top button