Auto a metano, convengono? Costi e assicurazione

Auto a metanoHai acquistato un’automobile a metano per risparmiare sui costi, ormai davvero troppo esosi di benzina e gasolio? Ti sarai reso sicuramente conto, però, che per coprire dal punto di vista assicurativo il tuo mezzo, i costi lievitano rispetto ad una vettura alimentata con diesel o super verde. Dati recenti hanno dimostrato, facendo una media tra le tariffe proposte dalle varie compagnie assicurative, che il proprietario di un mezzo alimentato a metano spende in media, in un anno, il 21% in più rispetto a chi guida un’altra tipologia di vettura. La prima domanda sorge spontanea: perché? A quanto pare le varie compagnie assicurative considerano queste macchine in grado di coprire molti più chilometri rispetto a quelle alimentate a benzina, e di conseguenza sarebbero con maggior frequenza soggette ad incidenti nel corso della loro lunga vita. Ecco perché sui costi di assicurazioni, le varie compagnia assicurative, tendono a marciarci un po’ troppo.

Sgravi e risparmio

Non è il caso di allarmarsi troppo, tuttavia, perché i vantaggi per chi dispone di un veicolo a metano – o a GPL – ci sono comunque. Anzitutto la statistica che vi abbiamo appena fornito parla di una media nazionale, il che significa che è senza dubbio possibile trovare una compagnia che sia in grado di offrire delle coperture quanto meno vantaggiose. Addirittura, è possibile in alcune circostanze usufruire delle medesime condizioni assicurative di un’automobile alimentata a benzina, quindi non disperate! Ma le possibilità di risparmiare in modo concreto ci sono, e non riguardano solo il costo del gas. A livello governativo, infatti, è possibile fruire di interessanti incentivi, che possono essere utilizzati per acquistare una vettura ecologica. Inoltre, chi possiede un veicolo a metano o GPL può risparmiare, e non poco, sui costi del bollo dell’auto. È una circostanza estesa anche a tutti i veicoli ibridi, elettrici o indirizzati all’utilizzo per i disabili. Stiamo parlando di agevolazioni piuttosto pesanti, con un risparmio dell’ordine del 15% rispetto ad un normale veicolo a benzina. Non indifferente, non trovate?

Costi ridotti nella “materia prima”

E poi, naturalmente, c’è la questione del “carburante”, il metano. Del resto è proprio per il costo molto inferiore che molti automobilisti optano per vetture alimentate con questo combustibile piuttosto che con benzina o diesel. I costi sono quotidianamente sotto gli occhi di tutti, con un litro di gas che costa almeno 50 centesimi in meno rispetto ad un litro di benzina. È vero, negli ultimi anni ci sono stati degli aumenti consistenti, basta pensare che ad inizio anni 2000 era possibile acquistare un litro di metano a poco più di 40 centesimi al litro, mentre ora il prezzo è più che raddoppiato. Tuttavia i vantaggi ci sono ancora, e sono ben evidenti.

Infine, la questione assicurativa pratica. Le procedure per stipulare una polizza per un veicolo alimentato a metano sono quelle classiche, che si utilizzerebbero per l’assicurazione di un qualsiasi mezzo. Come detto, i costi potrebbero essere più elevati, ma confrontando in internet le varie tariffe proposte dalle compagnie assicurative, sarà possibile trovare, senza dubbio, una soluzione comunque conveniente, che vi permetterà di risparmiare e non poco per assicurare il vostro mezzo.