News

Gomme auto e catene: tutte le informazioni sugli obblighi invernali

Il 15 novembre è il limite massimo per adeguarsi alle regole correlate alla stagione invernale.

Si avvicina con sempre più velocità il periodo invernale, anche se in molte zone d’Italia le temperature autunnali registrate sono ben oltre la media. Ma smentire il calendario è impossibile! Ciò significa che inizia ufficialmente il periodo del cambio gomme auto: dal 15 ottobre, fino al 15 novembre, è possibile scegliere in che modo adeguarsi alle regole.

I pneumatici estivi vengono messi da parte per lasciare spazio agli obblighi invernali, che ci offriranno una guida sicura per diversi mesi, anche davanti alle più pungenti condizioni climatiche. Va ricordato che tale ordinanza non è in vigore ovunque, ma solo nelle zone con tratti stradali e autostradali che la prevedono.

Gomme auto o catene: caratteristiche e scadenze

Molti guidatori, davanti all’appuntamento con l’adeguamento delle gomme auto, decidono di fare una scelta diversa. Per cercare di risparmiare, si decide di mettere a bordo del veicolo le catene da neve. L’importante è che dal 15 novembre 2019 al 15 aprile 2020 ci si adegui scegliendo una di queste due strade. Ci sono poi delle zone alpine in cui si anticipa il giorno della scadenza dell’obbligo al 1° novembre. Chi ovviamente sarà fermato durante un controllo stradale senza gli equipaggiamenti previsti, sarà soggetto alle sanzioni previste.

Il consiglio in questo caso è quello di affidarsi al proprio meccanico di fiducia per destreggiarsi al meglio tra sigle delle gomme, codice di identità e installazione. Ogni guidatore deve infatti considerare che le gomme hanno una vita, con un regolare inizio e una fine. Prima di montarle quindi è bene accertarsi che le invernali abbiano ancora delle condizioni accettabili.

Ogni automobilista deve conoscere, per esempio, la profondità dei solchi del battistrada, in modo da massimizzare il controllo e il livello di sicurezza. Chiaramente usandole e percorrendo lunghi tratti di strada, anche le gomme possono invecchiare. Di solito dopo 6-7 anni, in base ai chilometri percorsi, è difficile trovare ancora una buona elasticità, fattore imprescindibile per le invernali. E’ proprio l’elasticità che favorisce l’aderenza con la superficie stradale.

Quali sono le sanzioni previste?

Che succede a tutti quegli automobilisti che non rispettano l’obbligo delle gomme auto invernali? Oltre a compromettere la sicurezza personale e quella degli altri guidatori, si possono subire multe pesanti. Chi si trova fuori da un centro abitato rischia 3 punti sulla patente e una multa che va da 84 a 334 euro.

Se invece ci si trova nei centri abitati e quindi nelle zone urbane, il minimo della sanzione parte da 41 euro. Nei casi in cui nevichi al momento del controllo, il guidatore sarà costretto a parcheggiare l’auto e proseguire il proprio viaggio a piedi.

Tags

Articoli simili

Back to top button